ASMR

5 minuti per spiegarvi l’ASMR

…e come possa un sussurro cambiarvi la vita.

Cosa troverai in questo articolo sull’ASMR:

– Glossario

– La mia personale esperienza

– Tutti lo provano?

– Come capire se posso provarlo

– Come può aiutare?

– Canali che vi consiglio

Glossario

Il titolo di questo primo paragrafo fa molto manuale scolastico. Tra l’altro, chi ha mai letto il glossario di uno di quei faldoni? Certamente in pochi; eppure, vi consiglio di farlo questa volta, non solo perché a scrivere queste righe sono io, ma poiché credo realmente che l’argomento che sto per trattare possa aiutarvi.

Nello specifico, rimani su questa pagina se: hai problemi di insonnia, ansia, emicrania, stress e qualsiasi altro malanno tipico di questo secolo caotico.

Oppure rimani qui, semplicemente perché sei curioso.

In ogni caso, vi invito a leggere il glossario che segue. Non sarà particolarmente lungo, giusto due nozioni per far sì che il contenuto dell’articolo vi sia chiaro.

Iniziamo col definire l’argomento principale:

  • ASMR = risposta automatica del meridiano sensoriale.

Grazie molte, ora è tutto più chiaro.

A parole mie, vi spiego che l’acronimo in questione identifica quella particolare sensazione di rilassamento, caratterizzata da forti brividi su nuca, spalle, schiena e addirittura il corpo intero.

  • I brividi in questione si chiamano tingles
  • Triggers = meccanismi che innescano i brividi, possono essere sia uditivi (particolari suoni) o gestuali (simulare una carezza).
  • Asmr artist = youtuber specializzati in video asmr

Fine del glossario, come puoi vedere non è stato tanto male.

La mia personale esperienza

Per aiutare coloro che mai l’hanno sperimentato, proverò a raccontarvi in breve la mia esperienza, così da non annoiarvi con ulteriori definizioni.

La mia esperienza con l’ASMR è iniziata ancor prima che questo fenomeno avesse nome. Da piccola mi capitava spesso di provare un profondo rilassamento dinnanzi a particolari situazioni: ascoltando il bisbigliare di un’altra persona, o una voce particolarmente calma, oppure ancora – e qui credo che in molti possano capirmi – nel momento in cui qualcuno prendeva ad accarezzarmi i capelli, il viso.

Brividi, brividi e brividi di rilassamento.

Crescendo, ho continuato a sperimentare l’ASMR senza neanche comprenderne il significato, per poi scoprire di non essere la sola a provarlo!

Youtube è un concentrato di asmr artists.

Sono finita a guardare i video più disparati in maniera del tutto casuale; ammetto che a primo impatto sono rimasta incuriosita/perplessa da quello che stavo osservando. Persone che sussurrano davanti a una telecamera, rivolgendosi proprio a te, come se tu fossi lì davanti, pronto a cogliere i preziosi consigli che hanno da offrirti.

Ho pensato fosse inquietante, lo ammetto.

Però ho voluto saperne di più su quel complicato acronimo che accomunava i vari video: ASMR. E quando ne ho letto la definizione, ho riconosciuto subito le sensazioni descritte.

Ho cercato, guardato e ascoltato video su video, prima di riuscire a sperimentare il più piccolo accenno di tingle.

Ancora oggi, dopo quasi due anni di sere trascorse a fare ricerche, ho pochissime youtuber fidate, che vi elencherò più tardi.

Tutti lo provano?

Tristemente, no.

Chi non lo prova non lo capisce e spesso finisce col giudicare.

Io stessa, prima di riuscire a percepire il mio primo tingle, ero piuttosto scettica.

Non tutti a quanto pare riescono a sperimentarlo, da quello che so. In realtà, a mio parere, credo ci siano persone più o meno sensibili a particolari suoni e gesti. Inoltre, l’essere scettico e giudicante influisce molto sull’esperienza.

Sto guardando una tizia che parla a un microfono, come può questa roba rilassarmi?

Non è esattamente un bel pensiero da fare nel bel mezzo di un video asmr.

Come capire se posso provarlo

Prima di tentare con i video, ti converrebbe analizzare la tua vita quotidiana e chiederti se ti sia mai capitato di provare brividi/rilassamento dinnanzi alle seguenti situazioni:

– Voci flebili, calme, delicate

– Capelli spazzolati

– Carezze

– Guardare qualcuno impegnato a fare qualcosa (scrivere, disegnare, dipingere…)

– Ascoltare qualcuno che pacatamente ti spiega come fare qualcosa

– Qualcuno che picchietta le unghie

– Suoni delle labbra (a me irritano, ma ad alcuni piace)

– Ascoltare qualcuno che canticchia (anche a me irrita molto, ma ad altri piace)

– Il suono del vento

Ci sono migliaia di situazioni in cui è possibile provare ASMR. Ognuno ha poi i propri gusti: qualcosa che a me infastidisce, a te può rilassare totalmente.

Come può aiutare?

Come ho anticipato all’inizio, video rilassanti sono utili a tutti, ma in particolare a persone che nella loro vita quotidiana si ritrovano ad affrontare:

– Stress, ansia, emicrania, depressione.

Non vorrei essere fraintesa, precisiamo che l’asmr non è una cura o una terapia, non può sostituire un aiuto professionale, ma può aiutarvi, quello sì.

Normalmente io guardo video asmr di sera, prima di andare a dormire, come credo faccia il 95% delle persone. Proprio perché lo stress e i cattivi pensieri si saranno ormai ben accumulati a fine giornata, quindi…perché non scacciarli prima di addormentarsi?

Guardarli durante il giorno può essere ugualmente utile, specie durante un attacco d’ansia o in un momento che vi genera particolare tensione.

Mi sembra logico, ma lo preciso per sicurezza: non ascoltate video ASMR durante la guida o in momenti in cui è richiesta la massima lucidità.

Canali che vi consiglio

È arrivato il momento di consigliarvi qualche canale da me seguito, ve li elenco qui di seguito. Vi basterà cliccare sui relativi link, mettervi un paio di cuffiette e chiudere gli occhi.

Italiani

Desymagic ASMR

Chiara ASMR

Carlotta ASMR

Hermetic Kitten ASMR

Gothai ASMR

Ellie Alien ASMR

Stranieri

Andress ASMR

Terra di ASMR

Lily Whispers ASMR

Conclusioni

Ci sarebbe molto altro ancora da dire sul mondo ASMR, potremmo parlare dei diversi trigger, di quelli che più adoro e quelli che non riesco a tollerare, bisognerebbe anche parlare dei tanti pregiudizi che vi ruotano attorno.

Se dovesse interessarvi, potremmo trattare l’argomento in futuri articoli.

Fatemi sapere le vostre esperienze.

A presto.

Leggi anche:

Paura del fallimento

5 Libri motivazionali

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: