blog

Blog: risorse gratuite per chi ne ha uno

Un buon blogger non si prende mai troppo sul serio: sa che mentre scrive sta anche giocando, che racconta sempre una favola anche quando si tratta della storia “più vera” che abbia mai scritto e che prima di scrivere qualsiasi articolo dovrà chiedersi per quale motivo qualcuno dovrebbe leggerlo.

(Francesca Sanzo)

Hai deciso di aprire un blog? Molto bene, ecco alcune risorse gratuite che ti torneranno certamente utili.

Immagini, immagini, immagini

La grafica e il design di un blog sono elementi molto importanti, secondo me. Rappresentano un primo impatto, un biglietto da visita che convincerà l’utente a proseguire la propria navigazione o al contrario interromperla.

Quante volte avete abbandonato innervositi un sito sciatto, con immagini sgranate, poco nitide? È come entrare in una casa disordinata e sporca: ci rimarrete il meno possibile. Lo stesso accade coi blog, con la sola differenza che uscirne è molto più semplice, basta chiudere il browser.

Fortunatamente, si può abbellire il proprio blog pur non essendo professionisti. Per farlo, vi consiglio i due link di seguito:

Si tratta di una piattaforma in cui poter trovare un’infinità di immagini non coperte da copyright, quindi utilizzabili senza incorrere in violazioni che invece potreste commettere utilizzando foto prese da Google. È un sito molto intuitivo, vi basterà inserire una parola all’interno della barra di ricerca e in seguito spulciare tra le svariate immagini che vi compariranno davanti. Queste ultime hanno un’ottima qualità, non temete. Cercate ciò che vi interessa, salvatelo e usatelo per creare loghi, banner o immagini decorative da inserire nei vostri articoli o sui vostri social.

Una volta trovate le immagini, dovrete modificarle, ridimensionarle, aggiungere scritte e quant’altro. Ecco che entra in gioco Canva, una piattaforma stracolma di modelli grafici attraverso cui creare loghi, copertine, collage e via dicendo. Canva presenta numerose funzionalità, tutte estremamente efficienti e semplici da utilizzare, impiegherete poco per comprendere come funzioni. Alcune opzioni sono a pagamento, ma questo non è un particolare problema dal momento che quelle gratuite sono più che sufficienti per creare grafiche d’effetto.

I contenuti

Oltre all’immagine, un blog è importante per i contenuti che offre. Puoi avere il sito visivamente più piacevole del mondo, ma se i contenuti che offri sono scarsi, allora vi è un problema da risolvere.

Per quanto riguarda la questione contenuti offerti, vi sono tre discorsi da affrontare: la programmazione, il linguaggio e la SEO.

Iniziamo con la programmazione. Dovrete decidere la cadenza con cui pubblicare nuovi contenuti, non mi riferisco solo agli articoli del blog, ma anche ai relativi social se ne avete. A mio parere non è necessario pubblicare ogni giorno, anche perché lo trovo estremamente difficile, a meno che non abbiate un’infinita quantità di tempo e immaginazione a disposizione. Dall’altro lato, non è consigliabile nemmeno pubblicare un articolo ogni tre mesi.

Evitate di confondere chi vi legge: non pubblicate mille articoli in un mese e zero in quello seguente.

L’ideale secondo me sarebbe pubblicare un articolo alla settimana, preferibilmente in un giorno stabilito. Fortunatamente ogni blog offre la possibilità di programmare gli articoli, questo significa che potrete preparare il vostro contenuto in anticipo e programmarne la pubblicazione automatica nel giorno e l’ora che avete scelto.

Per quanto riguarda il discorso social, anche lì eviterei di pubblicare ogni singolo giorno un post, rischiate di snervare chi vi segue. In base alla mia esperienza è conveniente pubblicare ogni 2 giorni, se ne avete la possibilità.

In ogni caso, per coordinare al meglio i vostri mezzi di comunicazione, vi suggerisco l’utilizzo di un calendario editoriale; ve ne sono numerosi in rete, dovete solo trovare il più adatto a voi e compilarlo.

Passiamo al linguaggio, anche questo essenziale per comunicare su un blog.

Ho notato che ogni blogger ha un proprio modo di esprimersi: ironico, simpatico, professionale, serio. Il vostro dipenderà dall’argomento che deciderete di trattare. Secondo me è sempre meglio utilizzare parole semplici, non troppo complesse, che chiunque possa comprendere con facilità. Mi è capitato di leggere articoli di cui non ho capito granché, questo perché chi li ha scritti ha utilizzato un linguaggio molto tecnico, dando per scontate numerose nozioni che solo chi è un esperto può conoscere. Se il suo obiettivo era rivolgersi a questi ultimi, va bene, in caso contrario, vi è un problema.

Altra questione: i social. Ogni piattaforma ha un proprio linguaggio, che sia visivo o testuale e conviene sfruttarlo. Per esempio, Youtube si basa su video vengono ascoltati e visti; mettere un video silenzioso con delle scritte che l’utente deve leggere non ha particolare senso. Se voglio leggere vado su un blog, non su YT dove invece voglio vedere un video o ascoltare.

Quindi, ricordiamoci che a ogni social corrisponde un linguaggio che capirete solo studiando.

Infine, trattiamo una questione di cui sento parlare da quando ho aperto Treno di carta, l’aspetto SEO.

Tutti me ne parlano, tutti sembrano esperti al riguardo, ma nessuno ti dice bene come caspita funzioni. Io non sono affatto un’esperta, ma cercherò di spiegarvi cosa sia in base alla mia esperienza. Fondamentalmente la SEO riguarda il posizionamento che il vostro sito avrà tra i motori di ricerca, motivo per il quale è essenziale ottimizzarla.

Per farlo ci sono vari trucchetti, che io stessa sto apprendendo man mano. Per esempio la scelta delle parole chiave, dei link, dei contenuti, l’utilizzo di tools specifici e via dicendo.

Essendo un argomento abbastanza complesso vi lascio un rimando a ulteriori siti che sapranno fornirvi indicazioni più chiare:

https://www.marcoloprete.it/blog/seo/primi-su-google-guida/

https://www.mysocialweb.it/category/seo-concept/

Ancora altre risorse gratuite

Aprire un blog può apparire sciocco, ma è un impegno non da poco, in cui bisogna continuamente studiare, poiché come tutti sappiamo, i cambiamenti digitali sono parecchio veloci. Bisogna rimanere al passo coi tempi, conoscere più tecniche possibili e saperle applicare.

Se volete studiare maggiormente questioni come linguaggio e marketing digitale vi segnalo i seguenti link:

Penna Montata – https://www.pennamontata.com/ – copywriting, seo, grafica

A Cup of Web – https://acupofweb.it/ – questo l’ho scoperto da poco, ma si sta rivelando un pozzo infinito di conoscenze utilissime. Elena e Lorenzo, i fondatori, offrono la possibilità di iscriversi a un corso gratuito incentrato sulla possibilità di far crescere la propria attività digitale. Inoltre, per chi volesse investire del denaro, sono previsti ulteriori servizi.

Risorsa (a pagamento) opzionale: Dominio e Hosting

Normalmente, quando si decide di aprire un blog, le persone preferiscono affidarsi a piattaforme gratuite, quali WordPress.com o Blogspot. È stato ciò che ho fatto io. Non volevo spender soldi in un progetto che non ero certa di portare avanti con serietà, desideravo prima studiare l’ambiente, capire se facesse per me e soprattutto se fossi realmente convinta di volermi assumere l’impegno di scrivere almeno un articolo a settimana.

In seguito, quando ho iniziato a comprendere che la risposta a tutte queste domande non era altro che sì, mi sono accorta di quanto wordpress.com mi andasse stretto.

Volevo maggiore autonomia, più plugin, più scelta sulla grafica, la SEO etc. così ho acquistato – meglio dire affittato – un dominio e un hosting con SiteGroud, senza spendere chissà quale cifra (saranno 50 euro all’anno, dipende dal pacchetto che sceglierete).

Naturalmente, trattandosi di un investimento, non siete obbligati a farlo, ho comunque deciso di segnalarvi quest’opportunità, poiché la differenza tra una piattaforma gratuita e un blog autonomo si sente.

In conclusione…

Studiate il più possibile e sfruttate qualsiasi risorsa vi venga offerta, poiché al giorno d’oggi ve ne sono un’infinità, basta solo saperle cogliere!

Leggi anche altre guide

Lascia un commento

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: