Hennè vs Crema colorante

HENNE VS CREMA COLORANTE

Chi mi conosce sa quanto io tenga ai miei capelli, sono loro a non tenere molto a me, ma questo è un dettaglio che lasceremo da parte per il momento. Ad ogni modo, questo per dirvi quanto io stia alla larga da tinture e qualsiasi altro prodotto possa danneggiare la mia chioma. Per questo, due anni fa, mi sono avvicinata all’hennè, un prodotto naturale, in grado di fornire particolari benefici al capello; questo dipende ovviamente dal tipo di hennè acquistato, io mi riferisco a quello puro, senza ulteriori aggiunte se non le relative erbe. Personalmente ho sempre utilizzato la Lawsonia, capace di donare ai miei capelli castani quel tocco ramato che io tanto adoro.
L’ultima volta però ho commesso un tradimento: ho acquistato una crema colorante, marca Dicson. Ero molto preoccupata, tant’è che mentre andavo verso la cassa del supermercato ho pensato svariate volte di abbandonare il prodotto sullo scaffale da cui l’avevo prelevato. Alla fine però, l’ho acquistato. Non ho nemmeno letto inci o cose del genere, anche perché non saprei nemmeno farlo e identificare alla perfezione i possibili ingredienti tossici. Tutto ciò va contro quanto ho detto nella prima riga, ma non facciamoci caso. Dopo due anni di hennè ho voluto concedere una possibilità ad un altro prodotto, ben più semplice da utilizzare per certi versi. L’ho fatto per curiosità e ora vorrei condividere con voi le mie opinioni al riguardo, di modo da capire cosa sia meglio tra hennè e crema colorante!

Risultati immagini per hennè puro
Credits

Hennè Come già detto, il mio scopo è sempre stato dare ai miei capelli tonalità rosse, per cui la mia recensione si basa solo sull’hennè lawsonia, ho visto che in commercio esistono anche altre colorazioni, non so che effetto abbiano perché non le ho mai provate. Di seguito vi elencherò i pro e i contro, di modo da avere un confronto immediato.
Pro:
– Prodotto sano per i capelli, non solo non li danneggia ma li inspessisce, creando quasi uno scudo attorno al capello.
– Effettivamente colora (nel mio caso, ricordo che l’hennè agisce in maniera diversa in base al vostro colore di partenza).
– Durata prolungata, dopo mesi il colore continua a permanere.
– Costo accessibile.
– Dà un effetto naturale, i capelli sembrano realmente ramati.
Contro:
– Tempi di applicazione molto lunghi (io sono costretta a tenere l’impacco per almeno tre ore, altrimenti il risultato non è quello da me desiderato).
– Odore di fieno persistente manco ci trovassimo in una mangiatoia (l’odore di erba permane anche sui capelli per tutti i giorni seguenti).
– Macchie persistenti (quando la pelle mi si macchia di hennè, diventa difficile liberarsi dell’alone aranciato).
– Dopo il primo lavaggio il colore scarica troppo.

Immagine correlata
Credits

Crema colorante
Io ho acquistato il color mogano, marca Dickson, perciò mi atterrò a dare la mia opinione su questo prodotto, non mi riferisco ad altre creme coloranti.
Pro:
– Applicazione veloce, nel giro di mezz’ora avete già terminato l’intero processo.
– Preparazione del composto altrettanto semplice, basta miscelare i due prodotti contenuti nella scatoletta.
– Costo accessibile anche in questo caso, mi pare che la crema sia di un euro più costosa dell’hennè che normalmente acquisto.
– Colora anche questo, forse anche più dell’hennè.
– Dopo il primo lavaggio non scarica così tanto quanto l’hennè.
– Non sporca o lascia aloni sulla pelle.
Contro
– Sicuramente è un prodotto meno sano dell’hennè, avendo al suo interno prodotti che vanno al di là delle normali erbe tintorie.
– Non tinge uniformemente, ho notato che se mi faccio la coda, alcune parti della mia chioma sono rimaste del colore naturale e lo stacco si nota. Probabilmente è anche colpa mia, l’ho applicato da sola senza magari rendermi conto di aver saltato qualche pezzo, eppure anche l’hennè lo metto senza l’aiuto di nessuno e non mi è mai capitato ciò.
– Per il motivo prima elencato, l’effetto della crema colorante non è del tutto naturale. Con l’hennè tutti mi domandano se i capelli siano naturali, con la crema nessuno me lo chiede perché è ovvio che siano colorati, si vede.
– Anche la crema colorante non ha un odore molto invitante, diciamocelo.

Conclusioni
Sono entrambi prodotti molto più leggeri delle vere e proprie tinte, poiché alla fin fine anche la crema, come l’hennè, si limita a dare delle sfumature o colorare, non schiarisce il capello. Entrambi i prodotti hanno un effetto diverso a seconda del colore di base (una ragazza mora che applichi l’hennè rosso non diventerà mai ramata, idem se dovesse applicare la crema colorante). Da un punto di vista logistico e di tempi mi sentirei di consigliare la crema, perché molto più veloce e indolore; però se dobbiamo guardare al risultato, all’effetto naturale e soprattutto alla salute del capello, io punterei sull’hennè. Sinceramente, tra qualche mese, quando l’effetto della crema si sarà attenuato, tornerò fede al mio hennè, seppur terribilmente puzzolente.

Lascia un commento

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: